BO KATA

 

Nella tradizione Matayoshi, quella a cui la nostra scuola si ispira maggiormente, esistono fondamentalmente 5 kata a cui se ne aggiunge un sesto di forma ibrida.

SHUSHI NO KUN

Shushi no kun. È il kata base dello stile Matayoshi, anche se in realtà è un kata molto comune a diversi stili di kobudo, ognuno dei quali apporta leggere differenze. Si dice che il suo nome derivi dal nome di un artista marziale cinese che giunse ad Okinawa nella prima metà del 1800. Eseguito dal M° Mikio Nishiuchi 9° DAN.

CHOUN NO KUN

Choun no kun. Si narra che sia un kata inventato più di 250 anni fa da un guerriero Tomari di nome Choun. È un kata praticato anche nello stile Taira. Eseguito dal M° Mikio Nishiuchi 9° DAN.

SAKUGAWA NO KUN

Sakugawa no kun. È un kata praticato in molte varianti ad Okinawa e prende il nome dal suo inventore, “Tode” Sakugawa (1733 – 1815), famoso praticante di arti marziali che, oltre a essere ritenuto il maestro di Sokon Matsumura, ebbe grandissimo influsso nella codificazione del tode, ossia del karate (come veniva chiamato ai tempi). Sakugawa fu anche colui il quale codificò il dojo kun che si è tramandato fino a noi. Eseguito dal M° Mikio Nishiuchi 9° DAN.

 

TSUKEN NO KUN

Tsuken no kun (Chikin no kun). Trova la sua origine più di 400 anni fa nell’isola Tsuken Jima delle Ryukyu da cui prende il nome. Contempla diverse tecniche rovesciate e tecniche di contrattacco contro la lancia. Eseguito dal M° Mikio Nishiuchi 9° DAN.

SHISHI NO KUN

Shishi no kun. È l’ultimo kata formalmente trasmesso nello stile Matayoshi. Viene insegnato anche nello stile Taira dove prende il nome di Sueyoshi no kun. Il suo nome è da far risalire al fatto che nel kata si lanciano rocce e sassi con il movimento del piede, mentre la sua nascita è da far risalire a circa 300 anni fa.

UFUTUN NO BO

Ufutun no bo. È considerata una forma “villana”, creata dal comandante della guarnigione militare del castello di Urasoe. È una forma appunto villana o ibrida perché influenzata da pratiche locali dei villaggi circostanti. È caratterizzato da non avere cambi di mano e per questo molto veloce ed efficace, come richiesto da un combattimento reale.


Ufutun no bo