Definizione

Il termine goshindo é un generico vocabolo che viene tradotto come “difesa del proprio corpo” e puó quindi essere altrimenti inteso come difesa personale. Il tipo di goshindo proposto dalla Scuola Nekobukai si basa sull’applicazione di tecniche e principi derivati principalmente dal karate e in misura minore da altre arti marziali. Peculiarita’ di questo metodo é l’impiego dell’antica arte del Tuite, una forma di difesa presente nel karate antico di Okinawa, ma quasi scomparsa nel karate moderno. Essa trova le sue radici nel Qin Na, una similare pratica di difesa personale sviluppata in Cina e diffusa in tutte le arti esterne cinesi. Questa tipologia di difesa personale é campo di studio prediletto di uno dei maestri della scuola che, per questo, puó vantare una profonda conoscenza del tema. Parlando quindi di arte marziale applicata alla difesa della propria persona é bene capire cosa si intende quando si parla di difesa personale.

In termini giuridici per difesa personale s’intende un’azione volta a salvaguardare la propria incolumità fisica, pertanto:

  • non può essere preventiva sulla base di minacce verbali
  • deve essere proporzionata all’offesa
  • deve cessare nel momento in cui cessa il pericolo reale

Questi ASPETTI sono FONDAMENTALI e VANNO SEMPRE RICORDATI onde evitare conseguenze giuridiche inaspettate.

Alla luce di ciò risulta chiaro come la difesa personale non sia una cosa da prendere alla leggera, da sottovalutare o non sia una pratica in cui sopravvalutarsi. La sicurezza è una responsabilità di ognuno di noi e i potenziali pericoli possono essere ridotti comportandosi con buon senso, rendendo abitudinarie alcune precauzioni.
Difesa personale significa quindi agire tempestivamente in modo consapevole e coscienzioso che tradotto vuol dire fare la cosa giusta in modo istintivo. Ma questo risultato si può raggiungere esclusivamente con l’abitudine a mettere in atto determinati comportamenti e a praticare specifiche tecniche che, ripetute nel tempo, generano un’abilità. Accedere ad un’abilità è molto più semplice e immediato che richiamare alla memoria delle complesse sequenze di movimenti imparate a memoria, soprattutto in una condizione di stress psico-fisico come quello che si genera a fronte di un’aggressione.