Difesa personale

 

In termini giuridici per difesa personale s’intende un’azione volta a salvaguardare la propria incolumità fisica, pertanto:

  • non può essere preventiva sulla base di minacce verbali
  • deve essere proporzionata all’offesa
  • deve cessare nel momento in cui cessa il pericolo reale

Questi ASPETTI sono FONDAMENTALI e VANNO SEMPRE RICORDATI onde evitare conseguenze giuridiche inaspettate.

Alla luce di ciò risulta chiaro come la Difesa Personale non sia una cosa da prendere alla leggera, da sottovalutare o non sia una pratica in cui sopravvalutarsi. La sicurezza è una responsabilità di ognuno di noi e i potenziali pericoli possono essere ridotti comportandosi con buon senso, rendendo abitudinarie alcune precauzioni.
Difesa Personale significa quindi agire tempestivamente in modo consapevole e coscienzioso che tradotto vuol dire fare la cosa giusta in modo istintivo. Ma questo risultato si può raggiungere esclusivamente con l’abitudine a mettere in atto determinati comportamenti e a praticare specifiche tecniche che, ripetute nel tempo, generano un’abilità. Accedere ad un’abilità è molto più semplice e immediato che richiamare alla memoria delle complesse sequenze di movimenti imparate a memoria, soprattutto in una condizione di stress psico-fisico come quello che si genera a fronte di un’aggressione.